Il nostro circuito Tropea Agenzia Ma&Ma Viaggi - Tropea Case Tropea Hotel Tropea Vacanze Calabria Hotel Briatico

Isola di Capo Rizzuto in provincia di Crotone

Province Calabresi

Calabria da Vedere

  • Itinerari
  • Foto - Cartoline
  • Video - Documentari
  • Prodotti - Tipici
  • Contatti

Vacanze Calabria

  • Villaggi Calabria
  • Residence Calabria
  • Appartamenti Calabria
  • Hotel Calabria
  • Bed and Breakfast Calabria
Provincia di Crotone: Tutti i comuni | Visitare | Mangiare | Muoversi | Itinerari

Isola di Capo Rizzuto

Secondo la tradizione, in seguito alla lotta iconoclasta è pervenuta la sacra immagine della Madonna detta "Greca".
Tela bizantina raffigurante la Madonna col Bambino che ricorda la "Salus Populi Romani" di Santa Maria Maggiore di Roma, la tela di Capocolonna, la Madonna di Romania di Tropea, la Madonna Bruna di Matera e tante altre e tutte bizantine.



Altre informazioni

La Tela è una magnifica opera d’arte , elaborata dall’arte siriaca richiamandosi agli schemi tardo ellenistici e presenti in Italia in altre pitture del VIII secolo.
La sacra Tela fu subito oggetto di venerazione e da allora ogni lunedì successivo alla prima domenica di maggio viene portata in processione dal Duomo del capoluogo al promontorio e viceversa: tale pellegrinaggio vuole ricordare quello guidato da San Luca di Melicuccà, allorchè tutta la popolazione si mosse per invocare la fine di una lunga siccità.
Oggi la sacra icona è custodita all’interno di una splendida cappella del Duomo che fu sede vescovile di iniziale rito greco fino al 1818, anno in cui fu soppressa e accorpata all’allora Diocesi di Crotone.
La Diocesi isolana ebbe ben cinquanta vescovi e l’ultimo fu Michelangelo Monticelli calabrese. Oltre alla festa annuale, alla Madonna Greca vengono tributati solenni festeggiamenti ogni sette anni, anno sabbatico o giubilare, come accade anche per il Crocifisso di Cutro, per l’Ecce Homo di Mesoraca e la Madonna di Capocolonna.
Altri festeggiamenti vengono celebrati nei primi giorni del mese di agosto, allorquando la sacra effigie viene portata via mare nelle varie frazioni del territorio isolano.
Oggi possiamo ammirare un nuovo santuario dedicato alla Madonna Greca.
E’ un tempio maestoso, voluto dal parroco Don Eduardo Scordio e progettato dall’architetto G. Asteriti e dagli ingg. F. Nicotera e A. Cavarretta.



WWW.MAEMA-VIAGGI.IT